Vivirosso.it

Il mio spazio verde sul web

Pedonalizzazioni possibili, pedonalizzazioni impossibili

All’ultima riunione della Commissione II è stato presentato il piano mobilità, già condiviso con le associazioni di via, sul tratto di via Carlo Alberto. Quattro i modelli che si potevano scegliere, poi quello che si è ritenuto fosse il migliore, veniva spiegato nel dettaglio dall’architetto Voltolini.

Lo potete trovare nella foto e vorrei che fosse chiaro che la condivisione con la circoscrizione era di nuovo una farsa perché, se anche tutti coralmente avessimo disdegnato il progetto, questo sarebbe comunque passato perché la nostra opinione è stato chiarito dalla coordinatrice Brandajs, non era vincolante, allora scusate… perché facciamo finta che sia discutibile?

Un’altra osservazione è che la mancanza di un piano generale sulla mobilità in centro continuerà a fare e disfare vie e piazze, mentre un piano generale di indirizzo concreto e diciamolo pure coraggioso, permetterebbe di lavorare per gradi ma su un ‘idea finale.

Molti dei cittadini presenti hanno sollevato il dubbio se fosse il caso di fare passare le auto nella piazza Bodoni che è in sopraelevata, per riuscire a salvare un pezzetto di pedonale nella piazzetta davanti alla Banca Passadore, tra via Carlo Alberto e via dei Mille, piazzetta già peraltro attraversata dalla stessa via dei Mille.

La risposta è stata che, visto che si era investito su una pavimentazione, era un vero peccato farci passare sopra le auto.

Così ho deciso di fare un sopralluogo e ho potuto constatare che innanzitutto il passaggio delle auto nella piazza Bodoni è un abominio, che tutta via Carlo Alberto è stata ripavimentata e quindi o la si pedonalizza tutta oppure non si capisce perché si debba lasciare un pezzo pedonale per congestionarne un altro. Ho poi rilevato che la maggior parte delle auto si immettevano comunque da via dei Mille verso piazza Bodoni e nella piazzetta si trovavano a dover fare contromarcia perché il passaggio al parcheggio è chiuso, ma non segnalato da adeguata cartellonistica stradale.

Non credo, per concludere, che potremo continuare a costruire parcheggi pertinenziali in centro e poi sbandierare la volontà di pedonalizzarlo perché, vedi parcheggio pertinenziale appena approvato di piazza Carlina, poi le auto in qualche modo ci devono arrivare, almeno che, oltre ai treni merci veloci per il futuro, non si creda anche alle auto volanti…