Vivirosso.it

Il mio spazio verde sul web

Mare mortum

Esistono per me due tipi di vacanze quelle culturali e quella di mare, difficile conciliarle, difficile ancor più evitare le ultime con i figli piccoli. Come puoi togliere il piacere del mare ai bambini, la spiaggia, gli scogli, i pesci, le alghe, i piccoli molluschi. Così, dovendo scegliere, li porto al mare in posti poco antropizzati , come il bellissimo mare della Corsica, dell’isola di Ustica o del Giglio. Questo naturalmente nel mese di giugno o primi di luglio.

Quest’anno ho creduto che partire, appena eletta in Circoscrizione, non fosse un bel biglietto da visita e dopo aver trasferito la famiglia in campagna in Val di Susa ho potuto partecipare a tutte le manifestazioni No-Tav e ai vari consigli e commissioni.

Poi però il problema delle vacanze mi è esploso con tutte le conseguenze, sia di una mancata pianificazione, sia per l’impossibilità di trovare qualche sistemazione sostenibile economicamente ad agosto.

Così obtorto collo li ho portati in Versilia , sperando che quel mare orribile che ricordavo, fosse migliorato e sperando di poter fare qualche gita nell’entroterra.

Ora vi posso assicurare che il mare è proprio mortum, niente pesci e acqua sporca alla vista, le spiagge anche quelle di Forte dei Marmi, polverose , distese di migliaia di ombrelloni al prezzo di 150 euro al giorno.

Eppure tutti accalcati a rimpinzarsi di cibo confezionato e bibite in lattina sotto un ombrellone a pagamento in uno spazio vitale di circa 5 metri quadrati. L’acqua poi era così limpida che Aldo stanotte piangeva per l’otite…

Oggi andiamo ad un parco naturalistico del WWF e domani a visitare le Grotte del Vento, mi sa che aspetto il dopo ferragosto e armata solo di tenda, me ne vado al Giglio.

Non credo di riuscire più a fare cose convenzionali, soprattutto se questo significa spendere molto e avere in cambio cibo e mare di bassa qualità, ma a questo tipo di vacanze ancora qualcuno ci crede e il mercato delle seconde case è sempre in aumento.

Povera Italia, cementificata, inquinata e così deludente…