Vivirosso.it

Il mio spazio verde sul web

Al PD mancano le parole?

Ormai passerà in tutti i Comuni e tutte le Circoscrizioni la richiesta di dare la cittadinanza onoraria a tutti coloro che sono nati a Torino, che non sono in possesso della cittadinanza italiana e che frequentano le scuole dell’obbligo.

E’ subito comprensibile che si tratti di un atto assolutamente politico che genera anche delle aspettative ma che in realtà, concretamente, vengono disattese, perchè si tratta solo di un bluff…

Infatti questo è un riconoscimento fittizio, la parola “cittadinanza” evoca ben altri scenari, ma questa rimarrebbe solo una onorificenza che però, senza essersela guadagnata, anch’essa perderebbe di significato.

Mi chiedo aldilà della campagna” Italiano sono anch’io”, e non voglio entrare nel merito, se fosse opportuno intaccare un’onorificenza data a Torino a personaggi come :
Dalai Lama
Pino Masciari
Marisela Ortis
Don Pasqual Chavez
Ernesto Oliviero
Aung San Suu Kyi
che davvero si sono meritati questo titolo.

E ancora se essere italiani sia un merito, mentre non esserlo sia un demerito.
Inoltre aver concesso la cittadinanza al primo bambino straniero nato a Torino nel 2012 non era sufficente come gesto simbolico?
Mah …comprendo l’incapacità del PD trovare vocaboli adatti, ma certo non lo approvo.